Una lista di consigli su cosa portare e cosa non fare ad un colloquio

Consigli per un colloquio di lavoro: cosa portare (o non portare)

Il giorno in cui dovrai affrontare un colloquio di lavoro avrai bisogno di alcune cose che non potrai dimenticare, perciò ecco dei consigli e una lista di oggetti che ti consigliamo di portare con te.

Consigli su cosa portare ad un colloquio

Identificazione. Tra i primi consigli in assoluto, per vari motivi, troverai il documento di identità. Se l’edificio ad esempio dispone di un servizio di sicurezza, o per completare una domanda di lavoro, ricorda di portare sempre con te la carta d’identità o il passaporto.

Carta e penna. Assicurati di portare un blocco note, un quaderno o una agenda e una penna in modo da poter scrivere tutte le informazioni necessarie. Mostrerà ai selezionatori che sei arrivato al colloquio di lavoro preparato.

Nomi da ricordare. Annota sempre il nome della persona con cui sosterrai il colloquio, quello della persona che ha organizzato l’appuntamento (nel caso fossero diverse). È più facile di quanto pensi dimenticare un nome.

Copie extra del tuo curriculum. Portane diverse copie da poter distribuire su richiesta. E potrebbe tornarti utile conservarne una copia per te, per aiutarti a compilare una domanda di lavoro.

Lista di referenze. Se hai la possibilità, tornerà utile portare un elenco stampato di contatti (almeno tre) con le relative informazioni di contatto da dare al selezionatore. Scegli riferimenti che possano attestare la tua capacità di svolgere il lavoro per il quale ti sei candidato.

Esempi di lavoro. A seconda del tipo di lavoro per il quale stai sostenendo il colloquio di lavoro, potresti dover portare delle prove del tuo lavoro, come ad esempio le foto di una tua performance artistica. Se non puoi, o non vuoi stamparle, potresti pensare di portare con te una copia digitale nel tuo iPad o computer portatile. Mostrare ai selezionatori o ai futuri datori di lavoro che sei organizzato e preparato contribuirà sicuramente a dare una buona prima impressione di te.

Consigli su cosa non portare (e non fare) ad un colloquio

Se non vuoi rovinare o ridurre le tue possibilità di ottenere il lavoro, tenere a mente queste poche cose da non fare potrebbe “salvarti la vita”:

  • Non portarti il caffè, il frullato di proteine o simili.
  • Non portare con te i tuoi genitori o nessuna compagnia di supporto.
  • Durante il colloquio assolutamente spegni il cellulare, e se te lo dimentichi non rispondere a chiamate o mandare SMS.
  • Non indossare cappelli o copricapo di nessun genere.
  • Non masticare gomme o caramelle.
  • Non indossare profumi forti; qualcuno potrebbe esserne allergico.
  • Cura il look e non presentarti con abiti troppo casual o improvvisati, come capi sportivi, scarpe da ginnastica o infradito. Valuta sempre il contesto in cui dovrai sostenere un colloquio di lavoro. Se è un ufficio, con un abito (o comunque pantalone/gonna e camicia) e una scarpa classica e semplice, farai di certo una buona impressione.
  • Stessa regola vale per l’acconciatura. Non presentarti con capelli disordinati e posticci.

Cerca di fare la migliore impressione possibile

Essere ben preparato e organizzato può darti migliori chance di avere successo in un colloquio di lavoro.

Studia prima di recarti all’appuntamento, ricercando l’azienda e configurando le possibili risposte ad alcune probabili domande.

Nel complesso, cerca di rispondere alle domande nel modo più chiaro e sicuro. Credi in te stesso e nelle tue potenzialità: questo è il miglior segreto e consiglio con cui potrai convincere un selezionatore o un datore di lavoro che hai quello che serve per ottenere il lavoro.

Contattaci

Via di Tor Vergata, 325 - 00133 Roma

Chiamaci      Scrivici

Seguici

P. IVA: 08334751214 | Iscrizione Albo Informatico ANPAL 0000115.16-07-2019
Sviluppato da ThinkNow.